1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

A- A A+

Vi è la necessità di definire un’unica strategia programmatoria del sistema dei servizi ed integrazione socio sanitaria che assicuri la reciproca complementarietà e coerenza , oltre che promuovere il sistema di presa in carico integrata di tipo socio-sanitario; in modo da assicurare alle persone una buona qualità della vita, in modo particolare per chi è in condizioni di non autosufficienza, precarietà psicofisica e di fragilità.

E’ importante prediligere l’assistenza residenziale e semi-residenziale in alternativa alle strutture sanitarie ospedaliere e/o riabilitative al fine di ritardare il più possibile l’istituzionalizzazione, ma anche ridurre la durata inappropriata dei ricoveri dei pazienti cronici e non autosufficienti, in presenza di protocolli per le dimissioni protette che possano concretamente assicurare una presa in carico efficace del paziente sul territorio e nel proprio contesto di vita

A tal proposito fin dal 2009 è operativa la Porta Unica di Accesso mediante tre sportelli , uno per ciascun Comune dell’Ambito, che, unitamente al lavoro svolto dall’Unità di Valutazione Multidimensionale, cura la presa in carico corretta dei pazienti cronici e non autosufficienti, predisponendo Progetti Assistenziali Individualizzati a seconda delle necessità per l’accesso ai servizi domiciliari, sanitari e socio-sanitari territoriali.

In quest’ottica, gli obiettivi da perseguire sono:


InfoNESSUN
DOCUMENTO.


Aree tematiche

Iscriviti



Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

La bacheca dell'Ufficio

bacheca-02

Atti e Regolamenti

regolamenti

Modulistica

modulistica